Security

Articles & Interviews

Interview with Benedetta Berti

Benedetta Berti
Fellow at the Institute for National Security Studies 

About The Author

Originally from Italy, Benedetta Berti is currently a fellow at the Institute for National Security Studies (INSS), a TED Senior Fellow, a Robert A. Fox Senior Fellow at the Foreign Policy Research Institute (FPRI), a Non-Resident Fellow at the Modern War Institute at West Point, and a contributor to SADA (Carnegie Endowment for International Peace). In addition, Benedetta works as a human security and foreign policy consultant for political risk consulting firms, NGOs, international organizations as well as governments.

Benedetta Berti, presents a new book: "La fine del Terrorismo: oltre l'ISIS e lo Stato di Emergenza - The End of Terrorism. Beyond ISIS and the State of Emergency" (Mondadori January 2017)

"Il terrorismo, vale a dire l'uso indiscriminato della violenza contro civili, è una tattica adottata spesso nel corso della storia da gruppi armati decisi a sfidare un nemico più forte per raggiungere obiettivi politici o militari, ma anche da governi dittatoriali per garantirsi l'assoluta sottomissione dei propri cittadini. Ma l'attuale moltiplicarsi di attacchi e attentati terroristici di matrice islamista sempre più efferati e cruenti ha creato in Occidente un diffuso clima di insicurezza e di paura, esacerbato dalla sensazione di essere in balìa di un avversario invisibile e incontrollabile. Come si può scongiurare una simile minaccia al tempo stesso incombente e sconosciuta? Benedetta Berti, analista di politica internazionale, tenta di rispondere a tale interrogativo esaminando la genesi e le attività dei numerosi gruppi jihadisti che quasi ogni giorno sono alla ribalta della cronaca, a partire da quello più noto e più potente, autoproclamatosi Stato Islamico di Iraq e Siria: l'isis. Dallo studio delle sue radici e rivendicazioni, del contesto in cui sono nati e si sono affermati, dei modi in cui si finanziano e fanno proseliti emerge uno scenario molto lontano dallo stereotipo del terrorista islamico clandestino, armato di kalashnikov e nascosto in una grotta. Come le multinazionali sul mercato globale, molti gruppi armati hanno sviluppato complessi modelli di business per arricchirsi; come i partiti politici moderni, hanno capito l'importanza del consenso; come le agenzie pubblicitarie di successo, hanno ideato campagne di marketing basate su un'ottima conoscenza della Rete. Fino ad assumere i compiti e le funzioni di un vero e proprio Stato: dalla gestione dell'«ordine pubblico» alla raccolta dei rifiuti, alla costruzione di scuole e strutture sanitarie. In un quadro così complesso, le armi non sono l'unico, né forse il più efficace strumento per sconfiggere il terrorismo. E invece necessario, secondo Benedetta Berti, prosciugare le fonti che lo alimentano e, in particolare, rimuovere la causa prima di ogni forma di ribellione e insurrezione, in Medio Oriente come altrove: l'esistenza di Stati inefficienti e corrotti, dove la forbice della diseguaglianza sociale è eccessivamente ampia e il dissenso viene soffocato con il carcere e la tortura." [Mondadori, 2017]


Book available at:  http://www.mondadoristore.it/fine-terrorismo-Oltre-ISIS-Benedetta-Berti/eai978880467371/
This interviewed has been realized by our contributor, Stefania Coco Scalisi.​​

Stefania Coco Scalisi was a Fulbright Graduate Scholar at the Maxwell School of Citizenship and Public Affairs at Syracuse University where she recently graduated. Her studies have been focused on energy, security and environment.